Il porticciolo di Pianosa è formato da una insenatura naturale, delimitata a SE da un molo di circa 50 m munito di anelli di ormeggio. Il porticciolo si può utilizzare solo in caso di forza maggiore in quanto è sede di colonia penale. Sono interdette la navigazione, la pesca, la sosta e l’ancoraggio per 1 miglio dalla costa.
Pericoli: alcune secche e qualche scoglio attorniano il porticciolo in fase di avvicinamento.
Accesso: la manovra d’entrata risulta pericolosa con venti da Nord e NE.
Fari e fanali: 2088 (E 1448) - faro a lampi bianchi, grp.2, periodo 10 sec., portata 18 M a levante della Colonia Agricola (occultato da 075° a 105°); 2092 (E 1450) - fanale a luce fissa rossa, 2 vert., portata 3 M sul lato Sud del moletto nella Cala S. Giovanni.
Fondo marino: buon tenitore.
Fondali: da 2,00 a 3,00 m.
Radio: Vhf ascolto continuo canale 16.
Divieti: di pesca, transito, sosta e ancoraggio entro la fascia di mare che si estende per 1 miglio dalla costa verso il largo.
Venti: il porticciolo è protetto da tutti i venti.
Rade sicure più vicine: Golfo di Marina di Campo.

Non sono presenti aree marine protette in questa zona

Servizi in Porto

Non ci sono servizi disponibili

Moto Ondoso

By | 2018-05-04T10:40:07+00:00 luglio 13th, 2017|Categories: Porti della Toscana|Tags: |0 Comments