Planimetria Oristano - Porto Santa Giusta

Il porticciolo è protetto da un molo di sopraflutto a gomito a quattro bracci banchinati ancora in fase di completamento e da un largo molo di sottoflutto, entrambi segnalati in testata da due fanali. Internamente c’è una darsena che ospita due pontili fissi e uno galleggiante.
Pericoli: porre attenzione al canale di accesso insabbiato.
Orario di accesso: continuo.
Accesso: porre attenzione in entrata con venti dal IV quadrante; canale di accesso insabbiato.
Fari e fanali: 1385 (E 1103.24) - fanale a lampi rossi, periodo 3 sec., portata 4 M sul molo di sopraflutto; 1385.3 (E 1103.26) - fanale a lampi verdi, periodo 3 sec., portata 4 M sul molo di sottoflutto; 1385.33 (E 1103.28) - fanale a luce fissa rossa, 2 vert., portata 1 M sulla scogliera interna.
Fondo marino: sabbioso medio tenitore.
Fondali: in banchina da 1 a 3 m.
Radio: vhf canale 16.
Posti barca: 350.
Lunghezza massima: 10 m.
Divieti: divieto d’attracco alla banchina (ancora in fase di ultimazione) per la presenza di scogli; a nord tra Punta de S’Aschivoni e Capo Frasca è vietato il transito per esercitazioni militare aeree.
Venti: predominanti quelli del IV quadrante.
Traversia: ponente e maestrale.
Ridosso: scirocco.

 

 

 

 

 

AREA MARINA PROTETTA SINIS – ISOLA DI MAL DI VENTRE

Istituita con D.M. del 1997, ha cambiato volto col D.M. del 17.07.2003 (G.U. n. 262 del 11.11.2003). L’ente gestore è il Comune di Cabras (tel. 0783.29.00.71, fax 0783.39.10.97).

Limiti della Zona A
– Isola Mal di Ventre
Latitudine Longitudine
39° 59’.64 N 008° 18’.35 E
39° 59’.88 N 008° 18’.35 E
39° 59’.88 N 008° 17’.19 E
39° 59’.25 N 008° 17’.19 E
39° 59’.25 N 008° 18’.07 E

– Scoglio del Catalano
L’area circostante, per una distanza di 1000 metri

ZONA “A” (riserva integrale)
E’ costituita da due aree: il tratto di mare nord-occidentale dell’Isola di Mal di Ventre, a partire dalla punta a ovest di Cala Maestra, e quello tutt’intorno lo scoglio del Catalano, per una distanza di 1000 metri. Vi sono vietati: la balneazione, le immersioni subacquee con o senza autorespiratore, la navigazione, l’accesso e la sosta con navi, imbarcazioni e natanti di qualsiasi genere e tipo, qualunque tipo di pesca.

ZONA “B” (riserva generale)
Le zone B sono due e comprendono: il tratto di mare antistante Torre del Sevo, incluse le Isole di Is Caogheddas e Punta Maimoni, per una distanza di circa 1.000 metri dalla costa; il tratto di mare nord e sud-occidentale dell’isola di Mal di Ventre, circostante la zona A. Vi sono consentiti: la balneazione, le immersioni subacquee, la navigazione a remi e a vela, la navigazione a motore ai natanti e alle imbarcazioni a velocità moderata, l’ormeggio in zone individuate.

ZONA “C” (riserva parziale)
Comprende il residuo tratto di mare ad esclusione delle zone A e delle zone B. Non vi sono particolari restrizioni per la navigazione.

Servizi in Porto

 

 

 

 

 

 

Meteo

[iframe width="100%" height="361" src="https://meteo.uniparthenope.it/box/table.php?type=today&place=porti180&width=900px&height=550px"]

Moto Ondoso

[iframe width="900px" height="700px" scrolling="no" src="https://meteo.uniparthenope.it/box/anim.php?place=med006&prod=ww33&output=wav&width=900px&height=700px"]