Planimetria porto di Santa Caterina Di Nardo'

Il porticciolo di S. Caterina di Nardò è protetto da un molo, orientato per SE e banchinato per un tratto di 35 m sul lato interno; lungo il lato Ovest troviamo una banchina di riva di 40 m, posta tra due scali d’alaggio.
Orario di accesso: continuo.
Accesso: in entrata e in uscita procedere a velocità max di 2 nodi, percorrendo il corridoio lungo 150 m, segnalato da gavitelli di colore rosso.
Fondo marino: roccioso
Fondali: da 1 a 4 m; in banchina 2 m.
Lunghezza massima: 7 m.
Divieti: pesca - balneazione - ancoraggio.
Venti: sud, SW.
Traversia: SW.
Ridosso: nord, nord-est e E.
Rade sicure più vicine: rada sud di Gallipoli.

Il tratto di banchina compreso tra i due scali d’alaggio è destinato per 35 m a partire dalla radice, all’ormeggio dei natanti da diporto; la parte rimanente ai natanti da pesca. I diportisti possono ormeggiare anche nello specchio acqueo dell’insenatura delimitato da appositi gavitelli di colore giallo e rosso.

Non sono presenti aree marine protette in questa zona

Servizi in Porto

Assistenza motori;Riparazionii;Acqua in Banchinascalo d'alaggio;

Meteo

Moto Ondoso

I nostri inserzionisti