Il porto esterno è racchiuso tra la diga di Punta Riso, le Isole Pedagne, la diga di Costa Morena e l’Isola di S. Andrea. Nella Zona sud del porto ha origine il molo Montedison di 840 m segnalato in testata da un fanale rosso. Non esistono banchine destinate al naviglio da diporto.
Pericoli: porre attenzione alla Secca dell’Arco (fondale minimo di 5 m) segnalata da una meda luminosa fissa ad asta cilindrica con miraglio e riflettore radar.
Orario di accesso: continuo.
Accesso: Per l’atterraggio nel porto, venendo da sud bisogna necessariamente scapolare la boa bianca di Capo Cavallo lasciandola sul lato sinistro al fine di evitare i bassi fondali di Punta Capo Cavallo. Da detta boa dirigendo per 267° si entra nel Porto Esterno la cui entrata è segnata dal fanale verde della testata della Nuova Diga di Punta Riso e dal fanale rosso posto sull’isolotto Traversa (Isole Pedagne). Dal Porto Esterno, si accede al Porto Medio attraverso il fanale verde posto sull’estremità della diga di Forte a Mare ed il fanale rosso posto sulla testata della Diga di Costa Morena. Dal Porto Medio al Porto Interno si accede attraverso il Canale Pigonati. Venendo da nord è consigliabile navigare passando a circa un miglio da Punta Penne dirigendo la prora sulla boa bianca di Capo Cavallo. Quando al traverso sulla dritta si vede il fanale verde della Nuova Diga di Punta Riso ed il fanale rosso dell’Isolotto Traversa (Isole Pedagne) accostare a dritta tenendosi al centro.
Fari e fanali: 3631 (E 2198) - fanale a lampi verdi, grp. 2, periodo 10 sec., portata 5 M sulla testata (lato E) della diga di Punta Riso; 3632 (E 2196) - fanale a lampi rossi, grp. 2, periodo 6 sec., portata 8 M, Le Pedagne, sull’isolotto Traversa (oscurato da 252° a 349° sulle Secche di Capo Torre Cavallo); 3640 (E 2203) - fanale a luce fissa rossa, 2 vert., portata 5 M sulla testata del molo Montecatini Edison; 3641 (E 2203.4) - meda fissa di pericolo isolato a lampi bianchi, grp. 2, periodo 6 sec., portata 4 M, segnalante la Secca dell’Arco.
Fondo marino: fangoso.
Fondali: da 5 a 30 m.
Radio: Vhf canale 16 - 11 (h. 08/20).
Divieti: di ancoraggio a tutte le imbarcazioni tranne per quelle impegnate nelle operazioni industriali.
Venti: dominanti scirocco e grecale. Da maestro nella buona stagione. I venti meridionali sono in genere meno frequenti di quelli settentrionali, ma più violenti. La bora giunge di solito attenuata; quando è violenta, è molto forte i primi 2 giorni, quindi va diminuendo di intensità. Supera di rado i 4 giorni.
Traversia: i venti da greco e greco-levante provocano risacca sensibile solo alle banchine Centrale e Dogana
Ridosso: da tutti i venti, salvo il greco e greco-levante di cui s’è detto sopra.
Maree: 44 cm alle sigizie (ampiezza massima).

Non sono presenti aree marine protette in questa zona

Moto Ondoso

2018-07-18T12:18:35+00:00

Per una navigazione più veloce e semplice scarica la App di Pagine Azzurre
con tutti i nostri servizi a portata di mano anche OFFLINE

Guarda come funziona...

1 Scegli il porto dove vuoi approdare fra gli 876 che hai a disposizione in Italia, Croazia, Slovenia, Costa Azzurra e Corsica.

2 Ti avvicini al porto in maniera sicura con tutte le indicazioni per l’approdo (VHF, ingresso al porto, fondali, pericoli, fari, contatti per le banchine, distributori, etc...).

3 In banchina trovi tutti i servizi che ti occorrono: dai meccanici alle farmacie, dagli ship chandler ai ristoranti, ai supermercati...
(questi dati non sono disponibili sul sito)

4 Nei dintorni trovi le aree marine protette con le indicazioni e i divieti, informazioni utili con articoli di viaggio pubblicati sulla rivista Nautica.