Il porto è protetto a Sud dal Molo Caligoliano alla cui radice si trova un ponte in muratura attraverso il quale si accede alla darsena dei pescatori.
Pericoli: successivamente ai noti eventi del bradisismo, non esistono rilievi batimetrici ufficiali per cui i fondali risultanti sulle carte e pubblicazioni nautiche sono poco attendibili.
Orario di accesso: continuo
Accesso: prestare attenzione ai traghetti in uscita (limitare la velocità a massimo 4 nodi).
Fari e fanali: 2409.4 (E 1625.2) - fanale a luce fissa verde, portata 3 M, sulla testata della scogliera di protezione nella Darsena Pescatori; 2410 (E 1625) - fanale isofase a luce verde, periodo 4 sec., portata 8 M, sulla testata del Molo Caligoliano.
Fondo marino: fangoso.
Fondali: da 1,00 a 10 m
Radio: Vhf canale 16 - 09 (h. 08/20).
Divieti: è vietato l’ormeggio delle unità da diporto a tutte le banchine.
Venti: con venti forti da ponente-libeccio la risacca in porto è molto forte e non è prudente restare all’ormeggio; maestrale.
Traversia: III e IV quadrante.
Ridosso: con venti da SE
Rade sicure più vicine: con vento da SW la rada di Baia, con vento da SE la rada di Bagnoli.

Non sono presenti aree marine protette in questa zona

Servizi in Porto

 

Meteo

[iframe width="100%" height="480" src="https://meteo.uniparthenope.it/box/table.php?type=today&place=porti112&width=900px&height=550px"]

Moto Ondoso

[iframe width="900px" height="700px" scrolling="no" src="https://meteo.uniparthenope.it/box/anim.php?place=med010&prod=ww33&output=wav&width=900px&height=550px"]
By | 2017-11-09T11:57:48+00:00 agosto 18th, 2017|Categories: Porti della Campania|Tags: |0 Comments