Planimetria porto di Portici

Il porto, situato lontano dal paese, è protetto a Ovest da un molo banchinato a gomito; il primo tratto è lungo circa 200 m ed il secondo 90 m; entrambi sono banchinati. Il porto è completamente riparato da tutti i venti.
Orario di accesso: continuo.
Accesso: è pericoloso entrare con vento forte da WSW e uscire con vento e mare dal III quadrante.
Fari e fanali: 2548 (E 1679) - fanale a lampi verdi, periodo 3 sec., portata 3 M, a circa 20 m dall’estremità della scogliera per NW che si protende dal molo foraneo; 2547 (E 1678) - faro a lampi bianchi, periodo 3 sec., portata 11 M, sulla testata della banchina.
Fondo marino: melmoso sabbioso.
Fondali: in banchina da 2 a 4 m.
Radio: Vhf canale 16 - 11 (h. 07/19).
Posti barca: 20.
Lunghezza massima: 12 m.
Divieti: di ormeggio alla banchina commerciale n°1 - 2 - 3.
Venti: del III quadrante prevalente libeccio.
Traversia: WNW.
Rade sicure più vicine: Napoli, Torre del Greco.

 

Il porto è prevalentemente frequentato da pescherecci; i diportisti in transito possono attraccare alla banchina n.3 durante la mattinata, oppure ad alcuni gavitelli gestiti da un privato (Soc. Andromira).

 

Non sono presenti aree marine protette in questa zona

Servizi in Porto

 

Meteo

[iframe width="100%" height="480" src="https://meteo.uniparthenope.it/box/table.php?type=today&place=com63059&width=900px&height=550px"]

Moto Ondoso

[iframe width="900px" height="700px" scrolling="no" src="https://meteo.uniparthenope.it/box/anim.php?place=med010&prod=ww33&output=wav&width=900px&height=550px"]
By | 2017-11-10T10:15:52+00:00 agosto 18th, 2017|Categories: Porti della Campania|Tags: |0 Comments